IL PRESIDIO PERMANENTE SI RAFFORZA, LA LOTTA PROSEGUE

Brescia 7 ottobre 2010. Con l’arrivo di due prefabbricati il presidio permanente per la sanatoria si rafforza e diventa piu’ stabile ed accogliente; insediatosi il 28 settembre scorso in via Lupi di Toscana a Brescia, davanti all’ufficio unico della Prefettura (ex caserma Randaccio), il presidio e’ diventato un importantissimo punto di riferimento per tutti gli immigrati che sono in attesa di risposta per la sanatoria oppure che hanno avuto il rigetto perche’ condannati in passato per clandestinita’ . Ormai la protesta¬†coinvolge quasi tutte le comunita’ migranti, in particolare quelle egiziana, indiana, pachistana, marocchina e senegalese; ma alla protesta partecipano anche donne dell’est europeo e soggetti di altre nazionalita’. Per sostenere i costi del noleggio dei prefabbricati e’ stata lanciata una campagna straordinaria di sottoscrizione: i contributi vengono raccolti a Radio onda d’urto, in via Luzzago 2-b a Brescia, dalle ore 7 alle 19,30. Venerdi’ 8 ottobre alle ore 15 in via Lupi di Toscana si svolgera’ una conferenza stampa di massa per illustrare la piattaforma che e’ stata presentata alla Prefettura mentre alle ore 20 e’ stato organizzato un cous cous di autofinanziamento del presidio con proiezione di video. Si invitano tutti i compagni-e, i migranti, gli antirazzisti a partecipare alle iniziative che saranno organizzate per i prossimi giorni e a passare al presidio.