Brescia, Farag libero subito!

Un’altra provocazione poliziesca contro un immigrato egiziano del presidio. Farag, gia’ arrestato l’8 novembre durante le cariche e lo sgombero del presidio sotto la gru ed accusato di resistenza¬† a pubblico ufficiale, oggi e’ stato fermato dalla polizia per un controllo ed in seguito tradotto nel CIE di Via Corelli a Milano.Gli contestano il rigetto della sua domanda di regolarizzazione per aver subito una condanna per inottemperanza al foglio di espulsione. Mercoledi’ mattina si svolgera’ l’udienza di convalida del suo trattenimento. Farag, come migliaia di altri immigrati della cosiddetta sanatoria colf e badanti, sta aspettando che il consiglio di Stato prenda una decisione definitiva il 2 maggio sulla ostativita’ alla regolarizzazione della condanna per non aver lasciato il territorio nazionale dopo l’intimazione del questore.
Sul sito www.radiondadurto.org il commento del suo legale, l’Avvocato Manlio Vicini dell’Associazione Diritti per tutti.